Le foto ai concerti: 10 regole per non fallire

Le impostazioni corrette della fotocamera sono fondamentali per ottenere buone fotografie dei concerti in situazioni di scarsa illuminazione. Probabilmente, la prima volta, hai usato la modalità completamente automatica di fronte al palco e – BAM- il piccolo mostruoso Flash sdraiato in cima alla fotocamera si è aperto e ha lancia la luce più brutta che si può immaginare sul volto del cantante. Metti da parte la frustazione di quel momento e non pensare di mollare : ho voluto condividere con te le impostazioni della fotocamera che ho sempre usato per fotografare i concerti e credo ti aiuteranno ad affrontare il palco. Magari proprio dal succulento appuntamento che gli amici di  A Night Like This Festival ci stanno preparando ! Cominciamo

 

 

The-Rolling-Stones

185mm a  f4, 1/320, ISO 1600

 

1) Priorità apertura Versus Modalità esposizione manuale

Ho iniziato con la modalità priorità di apertura ; dite alla vostra macchina fotografica l’apertura di diaframma che si desidera utilizzare e la fotocamera imposta la velocità dell’otturatore di conseguenza. Questa è una grande opzione da usare per un principiante, perché sarete abbastanza stressati con tutte le altre cose che succedendo intorno a voi. Tuttavia, ben presto mi sono reso conto che solo la modalità manuale mi avrebbe dato la flessibilità che cercavo. Imposto apertura, velocità dell’otturatore, e ISO che desidero e poi li cambio al volo utilizzando i valori di riferimento della la barra di esposizione interna nel mirino. Controllo costantemente il mio schermo LCD e do un sguardo all’istogramma per vedere se la mia esposizione è corretta.

2) Utilizzare l’apertura più bassa

Al momento di decidere qual’è ottica che funziona meglio per scattare ai concerti , arriverai sempre alla stessa conclusione: utilizza zoom e scatta a tutta apertura . Imposta il diaframma con il minor numero sul vostro obiettivo ad esempio f / 2.8 (che rappresenta una grande apertura). In questo modo farai entrare più luce possibile sul sensore, è l’impostazione consigliata in condizioni di scarsa illuminazione . I migliori obiettivi zoom hanno un’apertura di f/2.8, le migliori ottiche fisse f/1.4 o f/1.8. Per i principianti con un budget ridotto suggerisco un 50mm f/1.8 , che è normalmente economico, è un buon inizio per un corredo. I corpi macchina si cambiano, le lenti rimangono, investi in quelle.

 

Fink

14mm a  f/2.8, 1/200, ISO 3200

3) Utilizzare un tempo di scatto veloce

Sei mai stato ad un concerto dove l’artista era scatenato e saltava da un lato del palco all’altro? Per bloccare questi movimenti è necessario utilizzare una velocità elevata dell’otturatore. In generale, imposta la velocità dell’otturatore a 1/200sec o più veloce. In caso contrario si rischia di ottenere foto sfocate.

4) I valori ISO : alti!

ASA o sensibilità della pellicola si riferisce alla sensibilità di una pellicola analogica. Oggi il termine ISO viene usato per la sensibilità del sensore digitale. Più è alto il valore ISO meno luce è necessaria per una corretta esposizione, ma aumenta il rumore che si avrà nelle immagini. A seconda della capacità della fotocamera un buon punto di partenza per ISO è un’impostazione di 1600. Se il tempo di scatto è lo stesso troppo basso, io alzo l’impostazione a 3200 o 6400 ISO. In fondo un po di grana può essere piacevole, soprattutto in bianco e nero.

 

Atari-Teenage-Riot

50mm a f/1.8, 1/2500, ISO 1600

 

5) Misurazione spot

Imposta l’ esposimetro interno della fotocamera per la misurazione spot. Questo richiede una lettura della luce limitata al centro del mirino (una percentuale molto piccola, e alcune fotocamere consentono di scegliere manualmente dove posizionare il punto di lettura). Durante le riprese di concerti, ti troverai spesso in una situazione in cui l’artista è illuminato da un riflettore e il resto della band è quasi al buio. Quando si utilizza la modalità di misurazione spot, posiziona il volto dell’artista nel mezzo del vostro mirino( o nel punto che avete precedentemente impostato) e si otterrà la giusta esposizione. Quando si utilizza l’impostazione di misurazione Matrix (o valutativa), la fotocamera scatta una lettura della luce in diversi punti nella scena e probabilmente otterrai facce sovraesposte se lo sfondo è scuro.

6) Utilizzare il Middle Autofocus Point

Sulla fotocamera, utilizzare solo il punto centrale di messa a fuco, in situazioni di scarsa illuminazione. Questo sarà il più accurato. Se non si vuole sempre avere l’artista al centro dell’inquadratura, è necessario ricomporre. Basta premere il pulsante di scatto a metà corsa per mettere a fuoco il volto dell’artista, poi,si blocca il fuoco tenendo premuto il pulsante di scatto . Ora sposta il mirino fino a ottenere l’inquadratura desiderata e premi il pulsante di scatto.

Per utilizzare questa tecnica, è necessario impostare la fotocamera in modalità Autofocus singolo (AF-S per Nikon, One Shot per Canon), altrimenti la fotocamera mette a fuoco continuamente mentre si sta componendo l’inquadratura.

 

Skunk-Anansie

85mm a f/3.5, 1/500, ISO 1600

 

7) Utilizzare il bilanciamento automatico del bianco

Io uso l’ impostazione del bilanciamento del bianco automatico sulla mia macchina fotografica. Il motivo è che scatto in formato RAW e posso quindi regolare il bilanciamento del bianco in post-produzione. In ogni caso spesso le dominanti cromatiche delle luci sul palco regalano atmosfere molto interessanti.

8) Modalità scatto multiplo

Imposta la fotocamera in modalità scatto multiplo(o scatto ad alta velocità). Permette di scattare rapidamente 3-4 foto di seguito (a seconda dei fotogrammi al secondo del modello di fotocamera). E’ più probabile che almeno una delle quattro foto sia corretta, mentre le altre potrebbero non essere a fuoco.

 

Korn

130mm a f/2.8, 1/250, ISO 3200

9) Non usare mai il Flash

In primo luogo, non è consentito utilizzare un flash nei concerti. Immaginate dieci fotografi che scattano con il flash allo stesso tempo. Questo sarebbe abbastanza fastidioso per l’artista. In secondo luogo, le immagini scattate con il flash non vi piaceranno affatto.

10) Scattate in formato RAW

Scattate sempre le foto ai concerti in formato RAW . Se si scatta in modalità JPEG, il computer interno della fotocamera aggiunge contrasto, saturazione e nitidezza alle foto. Questi file sembrano ottimi quando li aprirete sul vostro computer, ma non lasciano molta libertà in post-produzione. Se si scatta in formato RAW, la fotocamera non elabora la foto e si ottiene un file grezzo ma ricco di informazioni. Il vantaggio è che si può cambiare parametri come l’esposizione, il bilanciamento del bianco, la saturazione, il contrasto, la luminosità e così via in seguito.

 

 

Ecco un riassunto delle dieci impostazioni della fotocamera:

Utilizza la modalità di esposizione manuale
Usa il numero di apertura più basso del diaframma
Utilizza tempi di posa veloci
Utilizza i valori ISO elevati
Utilizza misurazione spot
Usa il tuo Middle Autofocus Point
Utilizza l’impostazione automatica del bilanciamento del bianco
Utilizza la modalità scatto multiplo
Non usare mai il flash
Scatta in formato RAW
Con queste impostazioni della fotocamera sarai in grado di ottenere grandi risultati quando scatti in condizioni di scarsa illuminazione, come nei concerti.

E tu, quali suggerimenti puoi darci?

0 Comments

Leave a reply

CONTACT US

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

©[2017] IGWORLDCLUB  - V.1.6 by Pierluigi Pantaleoni

igworldclub_logo_white
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account