Evadeva l’IVA. Ecco il motivo per cui i suoi prezzi erano così competitivi!
Ed ora chi ha ordinato e pagato adesso teme di non ricevere quanto acquistato

Tutto nasce da un’indagine della procura di Lecco, che finisce per coinvolgere Angelo Conti, 60 anni, l’inventore del marchio Fornitureconti.it, e stranamente non Agazzi, irreperibile, a cui dal 2015 faceva capo la proprietà del brand e del negozio online.
Secondo gli accertamenti dei finanzieri del nucleo di polizia tributaria, attraverso un giro di fatture false, acquistando all’estero macchine fotografiche e obiettivi, l’imprenditore sarebbe riuscito a evitare il pagamento dell’Iva. Risparmiando sull’imposta poteva proporsi sul mercato in maniera molto competitiva.
Il provvedimento chiesto dal pm Antonio Pansa e disposto dal gip Lucia Graziosi, è stato indirizzato a Conti e alla società che gestisce il server del sito web, la cui homepage dovrebbe essere sostituita dal messaggio delle Fiamme gialle:
«Inibizione all’accesso al sito in esecuzione di provvedimento dell’autorità giudiziaria».
Abbiamo provato ad aprire la pagina ma il messaggio non è questo.

Ad agosto il sito Fornitureconti.it era già finito sui giornali per tutt’altra vicenda. Dopo l’attentato di Barcellona, sulla pagina Facebook era comparsa la scritta: «Per quanto ci riguarda prenderemo in seria considerazione il fatto di vietare l’acquisto a ogni islamico, non è razzismo… È sopravvivenza, mi metto nei panni delle persone che hanno noleggiato a quell’infame islamico il furgone usato per l’attentato. Islamico, no grazie!».

0 Comments

Leave a reply

CONTACT US

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

©[2017] IGWORLDCLUB  - V.1.6 by Pierluigi Pantaleoni

igworldclub_logo_white
or

Log in with your credentials

Forgot your details?