Calabria 360° – Street View Trekker Loan Program EMEA

Calabria 360° – Street View Trekker Loan Program EMEA

L’idea

È facile riconoscere chi fa una cosa per passione da chi invece la svolge senza entusiasmo.  
Nel 2010, mentre ero al mare, guardando l’orizzonte dissi a me stesso: “Cosa potrei fare io per il turismo di questa Regione?”.
 Sin dagli albori dei social sono stato attivo,  intuendo la forte potenzialità di comunicazione degli stessi, se ben sfruttata, e a tutt’oggi non c’è un social dove io non sia presente, compresi quelli all’ estero come  Cina  e Russia. Iniziai con alcune pagine dedicate a zone specifiche della Calabria, come la Costa dei Gelsomini,  divulgando tutti i luoghi più interessanti da visitare, senza tralasciare la cucina calabrese, perché a mio giudizio un viaggiatore deve essere seguito in tutto, per dargli il meglio e farlo ritornare nello stesso posto anche già visitato.
Nel 2015, poi, entrando a far parte di @igworldclub,  la più grande community di Instagram nel mondo,  iniziai ad organizzare gli “Instameet Instagram”  portando fotografi appassionati nei luoghi più belli della Calabria,  cosi che con le loro meravigliose foto spopolassero su web con una comunicazione “massiva”. Negli anni successivi, dopo il mio incontro con Carmine Verduci di Kalabria Experience, insieme continuammo a far crescere in modo particolare tutta l’Area Grecanica, con decine di iniziative e con sempre maggiore presenza di persone alle escursioni che venivano organizzate.
 Nel 2017 mi resi conto che era il momento di portare la comunicazione ad un livello più alto e pensai di sfruttare Google Maps con le sue grandi potenzialità. Oggi tutti abbiamo in mano uno smartphone e quando cerchiamo un luogo, un ristorante o altro usiamo Maps. il 27 Dicembre 2017 presentai alla stampa il Progetto “ Calabria 360°” ed inviai a Google tutte le zone che avrei voluto mappare. Passò del tempo, qualcuno mi disse anche “ non te lo manderanno mai”, ma con mia grande soddisfazione nel 2018 Google mi confermava che avrei avuto il “Trekker”, un’ attrezzatura molto sofisticata per la mappatura a 360°.

La Programmazione

Mi ero già organizzato con le varie Pro Loco che tanto si adoperano per il loro territorio e  tra ottobre e novembre 2018 abbiamo mappato alcuni tra i più bei siti dell’Area Grecanica e il percorso del Tracciolino sulla Costa Viola. Quando arrivò l’attrezzatura ci chiudemmo in una stanza con gli altri del Team per iniziare a capire come far funzionare quel “coso”  che sembrava uscito dal film Star Wars. Insieme a Francesco Pezzimenti e Max Pedi, dopo averlo montato, eravamo felici come i bambini davanti al primo trenino!
Oggi chiunque può guardare in realtà virtuale questi luoghi. Se, ad esempio, volete  andare a camminare sul Tracciolino,  avrete la vostra guida personale seguendo Google Street View ed è giusto che sappiate che quel percorso lo ha tracciato il “Grande” Lino Cangemi, alpinista di Gioia Tauro che ha scalato i 7.000 mt. dell’ Himalaya. Quando visiterete Brancaleone Vetus,  ad accompagnarvi ci sarà Carmine Verduci.  Ammirando l’Arco dei Carafa a Bruzzano Zeffirio, sappiate che a tenere sulle spalle il trekker c’era Pino Martino della Pro Loco Bruzzano, mentre a Ferruzzano  siamo stati io e  Francesco Pezzimenti a mappare stradina per stradina del meraviglioso borgo della più bella “Ghost Town “della Calabria. 
Il mio ringraziamento va anche a Pino Canzonieri della Full Travel per la logistica degli spostamenti del Team Calabria 360°. Pino da sempre è un Imprenditore che ha saputo innovare il concetto di “Turismo a 360° “ in una terra dove fare turismo di livello è davvero difficile. 
Ma noi andiamo avanti. Abbiamo ancora molto da fare.
 “Calabria 360° – Street View Trekker Loan Program EMEA”
Team Leader Maurizio Iori
Team 360°Massimiliano Pedi
Team 360° Francesco Pezzimenti
Ringrazio la Dott.ssa Anna Roberta Liccardi Responsabile del Progetto Google per tutta l’assistenza che ci ha dato in questi mesi.
#calabria360 #google #googletrekker #calabria #areagrecanica tra.

Prev Febbraio, il mese del Carnevale
Next World Press Photo 2019, lo scatto dell'anno è la foto della bimba honduregna di John Moore

Leave a comment