Como e Lecco

Como e Lecco

Local Manager Lorena Cannizzaro

@ig_como_lecco

Como confina a nord e a ovest con la Svizzera (Canton Ticino e Canton Grigioni), a est con la provincia di Sondrio e la provincia di Lecco, a sud con la provincia di Monza e della Brianza e a ovest con la provincia di Varese.

Lecco confina a nord e a ovest con la provincia di Como, a est e a nord con la provincia di Sondrio, a est con la provincia di Bergamo e a sud con la provincia di Monza e Brianza.

Storia

La provincia di Como venne istituita in seguito alla riforma amministrativa della Lombardia voluta dall’Imperatore Giuseppe II nel 1786, succedendo all’antico Contado di Como significativamente ampliato coi territori di Varese e Lecco. In età napoleonica fu sostituita dal Dipartimento del Lario, salvo essere riproposta nel Regno Lombardo-Veneto con confini che non variarono per più di un secolo, non venendo intaccata neppure dal decreto Rattazzi del 1859.

Dopo l’unità d’Italia la Provincia fu suddivisa in tre circondari: di Como, di Lecco e di Varese, poi soppressi nel 1926. Nel 1927 il territorio del circondario di Varese,dell’ex circondario di Varese venne distaccato per formare parte della nuova provincia di Varese. 

Con la proclamazione del Regno d’Italia nel 1805 il Lecchese fu aggregato al nuovo dipartimento del Lario, poi divenuto la provincia di Como. Anche sotto il Regno d’Italia il territorio fece parte della provincia di Como, costituendone un circondario, soppresso nel 1927. Da allora datano i tentativi di ottenere una provincia staccata da quella di Como ma soltanto nel 1992 il risultato fu raggiunto con lo scorporo di numerosi comuni delle province di Como e Bergamo. Fino alla nascita della provincia di Lecco, 84 dei 90 comuni che inizialmente la costituirono erano situati appunto in territorio comasco.

Lorena Cannizzaro

@_.vegvisir._