Cremona e Lodi

Cremona e Lodi

Local manager Viki Vittoria

@ig_cremona_lodi

Cremona confina a nord con la provincia di Bergamo e la provincia di Brescia, a est con la provincia di Mantova, a sud con l’Emilia-Romagna (provincia di Parma, provincia di Piacenza), a ovest con la provincia di Lodi e la città metropolitana di Milano.

Mentre Lodi a nord confina con la città metropolitana di Milano, ad est con la provincia di Cremona, a sud con l’Emilia-Romagna (provincia di Piacenza), ad ovest con la provincia di Pavia e con l’exclave di San Colombano al Lambro (città metropolitana di Milano).

Storia

La provincia di Cremona venne istituita nel 1786 in applicazione della riforma amministrativa lombarda voluta dall’imperatore Giuseppe II, che tuttavia scorporò dal vecchio contado tutta l’area orientale sottoposta a Casalmaggiore, comunque riaggregata nel 1791. Dopo la parentesi napoleonica, durante il quale il dipartimento dell’Alto Po fu ampliato con Lodi e Crema, la provincia austriaca fu ripristinata nel 1815.

A dare alla provincia l’attuale configurazione territoriale fu, nel 1859, il Decreto Rattazzi, che ridisegnava la suddivisione amministrativa del Regno di Sardegna dopo l’annessione della Lombardia. La provincia fu suddivisa nei tre circondari di Cremona, di Casalmaggiore e di Crema.

Nel 1868 la provincia di Mantova, annessa al Regno d’Italia due anni prima, venne ripristinata all’estensione che aveva prima del 1859, e pertanto la provincia di Cremona le cedette alcuni comuni all’estremità orientale, ottenendo contemporaneamente il comune di Ostiano dalla provincia di Brescia.

Per Lodi invece l’ipotesi di una maggiore autonomia si ebbe a partire dal 1970, quando vengono istituite le regioni.

Il 6 marzo 1975 viene istituito il Circondario di Lodi da parte della Regione Lombardia. È il riconoscimento di fatto che, per la Regione, il territorio lodigiano ha i requisiti del livello provinciale.

Tra il 15 gennaio e il 16 gennaio 1992 la Camera dei deputati e il Senato della Repubblica esprimono parere favorevole all’istituzione della Provincia di Lodi. Il 27 febbraio 1992 il Consiglio dei ministri ne delibera l’approvazione. Il giorno dopo arriva anche il consenso della Regione Lombardia.

Con decreto legislativo del 6 marzo 1992 il Presidente della Repubblica istituisce ufficialmente la Provincia di Lodi.

Nel 1992 a Codogno è stato indetto un referendum popolare sull’adesione alla nascitura Provincia di Lodi. L’89% dei cittadini ha votato “no”, testimoniando la volontà dei codognesi a restare nella Provincia di Milano. Nonostante ciò, il referendum di Codogno, così come quello della vicina Fombio, non ha avuto un’applicazione, e la città è stata inserita all’interno della nuova Provincia

Viki Vittoria

@kidvikk

Mom, wife, teacher. I love nature, colors, bike and wind, I will always be a KID who will not forget a few tricks. | muss es sein!

Eventi