Latina

Latina

Local manager Luigi e Fabio Stolfi

@ig_latina

Fondata col nome di Littoria durante il ventennio fascista e inaugurata il 18 dicembre 1932, è una delle più giovani città d’Italia: assunse la denominazione attuale il 7 giugno 1945 a seguito della pubblicazione del decreto luogotenenziale del 9 aprile 1945, n. 270, con cui il toponimo fascista veniva sostituito da uno che consentiva di mantenere la sigla esistente della provincia.

Storia

La città è stata fondata il 30 giugno 1932, durante il periodo fascista, con il nome di Littoria e poi ufficialmente inaugurata il 18 dicembre dello stesso anno.

Sul suo territorio sorgeva il “Quadrato”, una località funzionale alla bonifica che serviva da centro di raccolta dei coloni che iniziavano a popolare le nuove aree da poco bonificate.
Alla cerimonia di inaugurazione partecipò il Duce in persona, il territorio della città fu ricavato principalmente dall’attuale Cisterna di Latina, ma anche dai comuni di Nettuno e Sezze.

I primi abitanti furono i coloni, provenienti soprattutto da Veneto, Friuli e Emilia Romagna, ai quali furono assegnati i poderi edificati dall’Opera Nazionale Combattenti.

Nel 1934 divenne capoluogo della neonata provincia di Littoria.

La città fu gravemente danneggiata dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale e nel 1946 dovette cambiare nome a seguito delle pressioni degli alleati in simbolo di rottura di con il fascismo.

Negli anni Sessanta e Settanta la città ebbe una notevole crescita economica e demografica.

Dopo la crisi dell’Agropontino negli anni Novanta a causa della chiusura di importanti industrie, Latina stà conoscendo un nuovo momento favorevole grazie allo sviluppo e alla crescita del turismo nelle zone limitrofe di San Felice circeo e Sabaudia.

Fabio Stolfi

@stolfifabio

Luigi Rella

@gigi_il_bullo

Eventi